ISSN 2531-6931

Teresa De Vivo

Teresa De Vivo
15 POSTS0 COMMENTS
Teresa De Vivo si è laureata in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli ed ha successivamente conseguito un master di II livello in Affari Internazionali presso la LUISS Guido Carli di Roma con una tesi sul collegamento tra la corruzione e il traffico di esseri umani. Appassionata di diritti umani, da sempre si spende in favore della loro promozione e difesa. Attualmente riveste il ruolo di Coordinatrice di progetto presso Womenpreneur, un’organizzazione no profit che si occupa di women empowerment.

Responsabilità delle imprese per i danni ambientali e violazioni dei diritti umani

In una risoluzione di iniziativa legislativa, il Parlamento europeo ha chiesto alla Commissione l'adozione di una direttiva sulla due diligence in materia di diritti...

Colpo di stato in Myanmar

L’esercito guidato dal generale Min Aung Hlaing ha rovesciato il governo birmano eletto a novembre 2020 Il 1 febbraio scorso, l’esercito del Myanmar (Tatmadaw) guidato...

L’Ungheria non rispetta le norme sulla protezione dei richiedenti asilo – La pronuncia della Corte di Giustizia europea

Lo scorso Dicembre, la Corte di Giustizia europea ha condannato l’Ungheria per il mancato rispetto delle regole sull’asilo e per i rimpatri illegali   Con la...

Il nuovo regime globale di sanzioni dell’Unione Europea in materia di diritti umani

Il Consiglio dell’UE ha recentemente adottato una decisione e un regolamento che istituiscono per la prima volta un regime globale di sanzioni sui diritti...

Zona economica esclusiva italiana – La Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del Mare e la proposta di legge C. 2313

Il 5 Novembre 2020, la Camera ha approvato la proposta di legge “Istituzione di una zona economica esclusiva oltre il limite esterno del mare...

L’impatto della chiusura delle frontiere esterne dell’UE e della sospensione delle domande di asilo sui diritti umani dei richiedenti – Le raccomandazioni della Commissione...

Tra marzo e maggio 2020, alcuni Stati membri dell’Unione Europea, nel tentativo di contenere la diffusione del coronavirus, hanno chiuso le loro frontiere, interrotto...

I diritti delle donne in Africa: 17 anni dopo il Protocollo di Maputo

A diciassette anni dalla sua adozione, il protocollo di Maputo rappresenta un passo avanti ma non un punto di arrivo per i diritti delle...

I rifugiati climatici non possono essere rimpatriati. Il caso Teitiota

Le persone in fuga dagli effetti dei cambiamenti climatici non possono essere costrette a tornare a casa se vi è un rischio imminente per...

Stay Connected

21,924FansLike
2,507FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -

Latest Articles

La “Dottrina Mitterrand”: L’Italia chiude i conti con il passato?

L’arresto dei terroristi in Francia apre un dibattito: ha senso processare persone prossime alla pensione, dopo tanti anni dai fatti accaduti? Accanimento o desiderio...

Le emergenze umanitarie e il ruolo della Comunità internazionale: dall’intervento umanitario alla responsabilità collettiva di proteggere

Il presente contributo mira ad analizzare la prassi del cosiddetto "intervento umanitario", soventemente discusso in dottrina quale forma di eccezione al divieto dell'uso della...

Uno sguardo sull’Ucraina

Il riaccendersi delle tensioni in Donbass ha richiamato l’attenzione dei leader europei e della stampa internazionale sull’Ucraina. Abbiamo incontrato il Console Generale d’Ucraina a...

La Libia tra fragilità e transizione: conversazione con l’inviato speciale Pasquale Ferrara

Il nuovo Governo di Unità Nazionale inizia il suo percorso dopo il riconoscimento, l’obiettivo è riuscire in pochi mesi a portare i libici al...

La Repubblica dell’Artsakh dopo la guerra: intervista ad Armine Aleksanyan

Il conflitto del Nagorno-Karabakh del 2020 ha cambiato lo status geopolitico nel Caucaso meridionale. Viceministro degli Affari Esteri della Repubblica dell'Artsakh, Armine Aleksanyan, per...