Entrambe le camere del parlamento in Kazakistan hanno votato per privare l’ex presidente Nursultan Nazarbayev della presidenza a vita. Il voto del Parlamento dovrà essere convalidato dal presidente Tokayev.


Secondo quanto riportato da Tengrinews.kz, il Majilis (Mazhilis) la Camera bassa del parlamento kazako, ha adottato emendamenti alle leggi costituzionali per abolire la presidenza a vita del primo Presidente Nursultan Nazarbayev nel Consiglio di sicurezza e nell’Assemblea del popolo del Kazakistan. Il voto del Parlamento dovrà essere convalidato dal presidente Kassym-Jomart Tokayev.
Una svolta importante per Nazarbayev, che ha visto crollare la sua influenza dai disordini che hanno scosso il paese all’inizio del mese scorso. Nonostante si fosse dimesso dalla carica di presidente nel 2019, secondo il governo kazako, l’ex Presidente ha continuato ad esercitare una notevole influenza sulla gestione del Paese.
Lo scorso 28 gennaio il congresso di Nur Otan (Нұр Отан -Patria Radiosa), il principale partito del paese fondato nel 1999 proprio dall’ex presidente Nazarbayev, ha deciso con voto unanime di sostituire Nazarbayev con Tokayev per la carica di presidente del partito. Decisione più che utile per comprendere come sia crollato il consenso per l’ex Presidente.

Incertezze per il futuro

Nonostante sia stato privato dei suoi titoli, Nazarbayev manterrà il diritto di rivolgersi al parlamento o, se lo desidera, di partecipare alle riunioni del governo su questioni di grande importanza e persino alle sessioni del consiglio costituzionale, ma non avrà più il potere di porre il veto su importanti settori della politica interna ed estera.
Al momento, il Parlamento si è astenuto dal perseguire l’opzione di abrogare la legge che garantisce a Nazarbayev e ai suoi familiari l’immunità dall’azione penale per i reati commessi durante il suo governo. Ma da più parti arrivano richieste di cambiamento in questa direzione. Secondo Eurasia.net, Lo scorso 18 gennaio è stata lanciata una petizione per abrogare lo status di immunità e finora ha raccolto più di 50.000 firme.

Nuovo comandante delle forze speciali

Secondo quanto riportato da una nota di Akorda, il servizio stampa presidenziale, Bolat Zhurabayev è stato nominato Comandante delle Forze per le operazioni speciali del Kazakistan. Le forze operative speciali sono responsabili di compiti speciali per fornire capacità di difesa e sicurezza militare del paese, compreso il coinvolgimento in operazioni antiterrorismo e la lotta contro i gruppi armati illegali.


Potrebbe interessarti:


Foto copertina: Nursultan Nazarbayev si rivolge alla nazione a gennaio. (Foto: Elbasy.kz)