Dawson Isla 10

Il golpe militare dell’I 1 settembre 1973 segnò per sempre la storia del Cile e del suo popolo. Sergio Bitar, allora giovane ministro delle Miniere, fu rinchiuso nell’inospitale Isola Dawson, il più meridionale campo di concentramento della storia. Insieme a lui vennero imprigionati i più stretti collaboratori del presidente Allende: ministri, alti dirigenti dei partiti di governo, sindacalisti, intellettuali, militari. L’autore scrisse il libro di getto nei mesi immediatamente successivi alla sua detenzione. Gli interrogatori, i maltrattamenti e la quotidianità della prigionia, costituiscono non solo un’importante testimonianza storica e politica, ma anche una toccante vicenda umana. Da questo libro è stato tratto l’omonimo film del 2009. Introduzione di Walter Veltroni.