Si è spento nella notte tra il 10 e l’11 gennaio il Presidente del Parlamento europeo dal 2019 David Sassoli. Giornalista ed europeista convinto, aveva definito l’euro «un simbolo di pace e di integrazione, la realizzazione di una visione politico-storica».


Davide Sassoli è mancato nella notte tra lunedì e martedì 11 gennaio a Aviano, in provincia di Pordenone, dove era ricoverato per una grave malattia. Lascia una moglie e due figli.

Biografia

Nato a Firenze nel 1956, David Sassoli era cresciuto a Roma, dove si era diplomato e aveva iniziato gli studi universitari. Tuttavia, il giornalismo avrebbe preso presto il sopravvento. Iniziò quindi una lunga carriera che lo avrebbe portato al giornale Il Tempo, all’agenzia di stampa Asca, al quotidiano Il Giorno e infine alla Rai, dove fu assunto nel 1992. Nei primi anni 2000 David Sassoli fu il principale presentatore del telegiornale Tg1.
Presidente del Parlamento europeo dal 2019, ha In questi ultimi anni, difeso strenuamente il ruolo dell’assemblea parlamentare e il rispetto dei Trattati europei, gestendo un momento particolarmente difficile nella vita politica comunitaria, segnato dalla pandemia virale, dall’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea e dalla deriva della democrazia in alcuni paesi membri.
Tantissimi i messaggi  e tweet di cordoglio da parte del mondo politico, istituzionale, ma anche da parte dei giornalisti e da tantissime persone comuni, segno del grande affetto verso la persona di David Sassoli.
La presidente della commissione Ursula von der Leyen, ha voluto ricordare Sassoli c con un tweet
 “giornalista compassionevole, un eccezionale Presidente del Parlamento Europeo e, prima di tutto, un caro amico”, sulla stessa lunghezza d’onda il messaggio di Josep Borrell l’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza: “Perdiamo un politico di valore ma soprattutto un amico, un uomo che ha dedicato la sua vita al servizio degli altri, prima nel giornalismo e poi nelle istituzioni come presidente del parlamento europeo”.


Foto: David Sassoli