Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha detto ai giornalisti che Pyongyang ha “effettuato indiscriminatamente provocazioni”, annunciando contromisure”. L’esercito della Corea del Nord ha rilasciato una dichiarazione cui ha adottato “forti contromisure militari” contro il fuoco dell’artiglieria della Corea del Sud.


Cresce la tensione tra le due Coree, il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha dichiarato che la Corea del Nord ha violato un accordo inter-coreano di riduzione della tensione militare sparando colpi di artiglieria nelle zone cuscinetto. Tra giovedì e venerdì, la Corea del Nord ha pilotato circa 10 aerei militari vicino al confine con il Sud, sparando colpi di artiglieria al largo delle coste orientali e occidentali e ha lanciato un missile balistico a corto raggio verso il Mare dell’Est. Le azioni hanno rappresentato l’ultima di una serie di provocazioni sempre più minacciose da parte del Pyongyang. “Stiamo costruendo una posizione di prontezza contro le provocazioni della Corea del Nord senza lasciare spazi vuoti e facendo del nostro meglio”, ha detto Yoon ai giornalisti.
“Per la nostra sicurezza, è più importante di ogni altra cosa avere una ferma consapevolezza del nemico e un forte impegno a difendere la Costituzione sostenendo la nostra democrazia liberale”. Secondo quanto riportato da The Korea Times, Yoon ha affermato che il fuoco dell’artiglieria del Nord costituisce una violazione dell’Accordo militare globale del 2018, che chiede di fermare tutte le attività militari ostili tra le Coree.
“Stiamo esaminando tutto uno per uno”, ha detto. “Ma è corretto che si tratti di una violazione dell’accordo del 19 settembre”. Alcuni membri del Partito del Potere Popolare (국민의힘) al governo hanno sostenuto che l’accordo, firmato dopo un vertice del 2018 tra l’allora presidente Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong-un, dovrebbe essere demolito a causa dell’aumento dei test missilistici del Nord nelle ultime settimane[1].

Pyongyang: “Provocazioni sconsiderate”

In un comunicato apparso sull’agenzia stampa di Stato KCNA, un portavoce dello stato maggiore dell’esercito popolare coreano (KPA) ha dichiarato: “Secondo un rapporto sui movimenti nemici al fronte, l’esercito sudcoreano ha condotto un’artiglieria fuoco per circa 10 ore vicino all’area di difesa avanzata del Quinto Corpo KPA il 13 ottobre. Prendendo seria nota di questa azione provocatoria dell’esercito sudcoreano in prima linea, abbiamo preso forti contromisure militari. L’KPA invia un severo avvertimento all’esercito sudcoreano incitando alla tensione militare nella zona del fronte con un’azione sconsiderata.[2]”.


Note

[1]https://www.koreatimes.co.kr/www/nation/2022/10/103_337883.html
[2] https://kcnawatch.org/newstream/1665698872-317010510/spokesman-for-kpa-general-staff-issues-statement/


Foto copertina: Cresce la tensione tra le due Coree, il presidente Yoon Suk-yeol parla ai giornalisti mentre arriva all’ufficio presidenziale a Seoul il 14 ottobre.