ISSN 2531-6931

Giulia Macario

Giulia Macario
17 POSTS0 COMMENTS
Nata in Italia, attualmente studia Ricerca Avanzata in Criminologia Internazionale (IMARC) presso l’Erasmus University e la Kent University. Precedentemente ha vissuto un anno in Giordania, ad Amman, dove ha lavorato come ricercatrice e tirocinante presso “Arab Institute for Security Studies” (ACSIS) e dove ha studiato la lingua araba presso Qasid Institute. Nel 2018 ha iniziato il Master in Middle Eastern Studies (MIMES) offerto dall’ Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali (ASERI - Università Cattolica del Sacro Cuore) a Milano. La sua tesi “WMD, al-Qa'ida and the Hashemite Kingdom of Jordan: response to Violent Extremism” analizza la Giordania come caso studio nella difesa attuata contro l’estremismo violento, sia dal punto di vista strategico militare che dal punto di vista della contro-narrativa, prevenzione e riabilitazione. Nel 2017 ha ottenuto due diplomi presso l'Istituto per gli di Studi di Politica Internazionale (ISPI) in "Geopolitica e Sicurezza Globale" e "Crisi ed Emergenza Umanitaria". Precedentemente ha conseguito la laurea in Studi Internazionali all' Università di Trento con una tesi intitolata "I media nella galassia jihadista: Analisi e comparazione dei magazines di al-Qa ‘ida e delle Stato Islamico". Giulia è interessata particolarmente ai movimenti salafiti-jihadisti, all'islam politico con una particolare attenzione alla prevenzione e alla lotta contro l'estremismo violento e il terrorismo

Israele e Palestina: è davvero tregua?

Nell’ultimo contributo sul tema è stata analizzata l’escalation di eventi che ha portato agli ultimi recenti bombardamenti a Gaza. Con questo secondo scritto si...

Israel and Palestine: why it cannot be reduced to “a conflict” nor to a “clash between parties”

This article stems from the need to bring to light the facts about the rapidly escalating scenario in Palestinian territories and Israel. The aim...

Israele e Palestina: perchè non si può ridurre ad “un conflitto” né ad uno “scontro tra le parti”

Questo articolo nasce dalla volontà di portare alla luce i fatti in merito a ciò che è accaduto e che sta continuando a consumarsi...

Giordania: dai disordini a palazzo a fratture più profonde

Per qualche settimana abbiamo sentito parlare della Giordania e dei disordini a Palazzo Reale, di trame volte a sovvertire l’ordine costituito ai danni dell’attutale...

Come comprendere l’escalation in Francia tra blasfemia, laïcitè e double standard coloniali

In queste settimane la Francia sta (per l’ennesima volta) attraversando una serie di tensioni relative alla dimensione pubblica e ai valori che sono ritenuti...

La fine dei giochi per la solidarietà pan-Araba: l’Accordo di Abramo e la normalizzazione con Israele.

Era il 13 agosto quando gli Emirati Arabi Uniti (EAU) e Israele hanno annunciato di normalizzare i loro rapporti in un processo coadiuvato dagli...

Iraq: dalla rabbia delle proteste all’inizio di un dialogo

Dalle proteste delle scorso autunno all'uccisione a gennaio del Generale Qassem Soleimani sotto un attacco a droni. L’Iraq ha però dovuto avere a che fare...

Qual è il ruolo della religione nel terrorismo jihadista?

Il ruolo della religione nel terrorismo jihadista è un tema tutt'ora dibattuto e, per sua natura, irrisolvibile. La premessa fondamentale per affrontare la problematicità di...

Stay Connected

8,564FansLike
370FollowersFollow

Latest Articles

L’Afghanistan oggi: tra crisi umanitaria e governo talebano

Intervista a S.E. Khaled Ahmad Zekriya, Ambasciatore dell'Afghanistan in Italia. Traduzione a cura di Aurora Minieri Dopo il ritiro delle truppe USA-NATO dall'Afghanistan e la presa...

Environmental protection in armed conflicts: an international law perspective

Harmful pollutants, chemical leakages and damaging weapons inevitably constitute long-term harmful environmental side-effects of international armed conflicts. The current framework of international law provides...

La protezione dell’ambiente durante i conflitti armati nel diritto internazionale

Materiali inquinanti, fughe di sostanze chimiche e armi dannose rappresentano alcuni degli inevitabili effetti collaterali dei conflitti armati internazionali a danno dell’ambiente e degli...

Antonio Segni, una presidenza breve

Dal prossimo 24 gennaio inizieranno le votazioni per eleggere il successore di Sergio Mattarella. Ripercorriamo la storia dei dodici Presidenti della Repubblica. Antonio Segni: quarto...

Oligarchi

“Oligarchi - Come gli amici di Putin stanno comprando l’Italia.” Editori LaTerza (2021) a cura di Jacopo Iacoboni e Gianluca Paolucci è un libro...